Parte della produzione convertita a tempo di record per Tecnoline. L’azienda venerdì scorso ha infatti avviato la produzione di mascherine chirurgiche.

Tecnoline si occupa principalmente di produzione di sacche per la dialisi e di dispositivi intra e post-operatori per la raccolta del sangue e il trattamento con l’ozono; da pochi giorni ha iniziato a produrre mascherine con le attrezzature già presenti in fabbrica. “Si tratta in questo momento di mascherine definite ‘chirurgiche’, già registrate con marchio CE”.

L’azienda è operativa con 3 turni, 7 giorni su 7, h 24. Il massimo della produzione verrà raggiunto fra 7-10 giorni quando si arriverà all’obiettivo di 40mila mascherine realizzate al giorno. Sono già pervenute richieste per 500mila pezzi ma l’azienda punta a produrne 1 milione in un mese. Le richieste arrivano da enti pubblici e aziende private, dal settore sanitario a quello alimentare.

“Stavamo lavorando a questo nuovo progetto da una settimana ma non ne abbiamo parlato prima. Abbiamo voluto verificare la fattibilità e avere la certezza che il prodotto rispondesse perfettamente alle richieste. Progettare in silenzio puntando all’obiettivo finale è quello che ci ha insegnato il Dottor Mario Veronesi, il fondatore del Distretto Biomedicale Mirandolese, e questo è il modo in cui lavoriamo”.