Una sacca di bio-contenimento è stata donata da Tecnoline all’Ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola (MO) per far fronte all’emergenza Coronavirus.

La sacca consente di isolare il paziente durante il trasporto, eliminando così il rischio di contagio per il personale sanitario e semplificando le operazioni di sanificazione dell’ambulanza.

“Con piacere ci siamo messi a disposizione dell’Ospedale in questo periodo di emergenza sanitaria – racconta Stefano Foschieri, amministratore delegato di Tecnoline – rispondendo alla richiesta del dott. Toscani e del dott. Pasetto. Sapere che le nostre attrezzature possono rivelarsi determinanti nella gestione della difficile situazione che stiamo vivendo è per noi molto importante”.

Il dispositivo, perfettamente compatibile con le attrezzature già presenti sul mezzo, è stato realizzato grazie alla tecnologia già messa a punto da Tecnoline nel 2014 per il trasporto dei malati di Ebola.

Nello specifico, la progettazione del dispositivo e la realizzazione delle parti in plastica della sacca donata all’Ospedale Santa Maria Bianca, sono state curate da Tecnoline, mentre la struttura in acciaio che consente al dispositivo di essere agganciato alla barella è stata realizzata in collaborazione con le aziende BBG e PTL di Mirandola.